news

Da Catania a Salerno con Stefano Brown

 

 

 

Ha preso il via questa mattina da Catania il viaggio itinerante dell’Electric Tour 2017. Il primo tratto del nostro giro d’Italia ha visto come protagonisti Stefano Brown, responsabile della Sostenibilità Ambientale di IKEA, e Carlo Bellati, giornalista di Quattroruote. I due hanno percorso i 550 chilometri che separano la città siciliana da Salerno a bordo della nuova Toyota Prius Plug-In Hybrid.

Catania fiore all’occhiello. Prima della partenza, però, Stefano Brown ci ha dato un piccolo assaggio dell’impegno reale di IKEA per l’ambiente: il negozio IKEA di Catania, infatti, è uno dei più recenti punti vendita italiani del gruppo svedese ed è un fiore all’occhiello sotto il profilo della sostenibilità. Qui, infatti, si sfrutta al massimo l’energia solare: ai 10 mila pannelli fotovoltaici disposti sul tetto della struttura (come avviene in quasi tutti gli store dell’azienda svedese) se ne aggiungono altri 4 mila che rivestono le pensiline del parcheggio. L’energia prodotta da questo moduli riesce a coprire il 20% del fabbisogno del punto vendita.

Filtraggio naturale. Ma all’IKEA di Catania sono molto attenti anche all’equilibrio idrico. Qui, infatti, è stato creato un sistema di fitodepurazione per il trattamento delle acque reflue nel quale vengono riprodotti, in un ambiente controllato, i processi di depurazione naturale caratteristici delle zone umide. In queste vasche crescono alcune piante, come il papiro, che hanno la caratteristica di fungere dei filtri naturali. E gli stessi papiri sono oggetto di un interessante progetto di riciclo, nato dalla collaborazione tra IKEA e l’Università di Catania: le parti di scarto, infatti, vengono riutilizzate per il restauro di libri antichi.

Si parte con la Prius ibrida plug-in. Ma il tempo oggi, è stato tiranno: la tappa lunga, infatti, ha costretto i due protagonisti a mettersi in viaggio presto, senza perdere troppo tempo. E così, è entrata in scena l’altra protagonista della tappa: la Toyota Prius Plug-In Hybrid. La piattaforma sulla quale è realizzata è la stessa della Prius Hybrid, ma la versione plug-in ha introdotto alcune novità nel frontale, con nuovi gruppi ottici full led e inedite luci diurne, e anche al posteriore, il cui  disegno è stato rivisto. Una delle caratteristiche più interessanti della Prius ibrida plug-in è il nuovo sistema di ricarica solare sistemato sul tetto della vettura, che è dotata anche di un dispositivo di climatizzazione con pompa di calore a gas. Anche questi elementi contribuiscono a far sì che la Prius Plug-In Hybrid abbia un’autonomia di oltre 50 km in modalità solo elettrica. E i consumi? Nella tappa di oggi la media è stata davvero notevole. Per scoprirla non perdetevi il nostro video.