news

Dubai, taxi-droni elettrici pronti al decollo

27 aprile 2017

 

Debutterà a luglio, a Dubai, il primo taxi-drone per il trasporto di passeggeri e bagagli. L’inedito servizio utilizzerà un motore elettrico e verrà teleguidato da un centro comando in base alle indicazioni fornite dal passeggero sul display di bordo. Il drone, un modello cinese eHang 184, potrà portare una persona con una valigia di venti chili al massimo per volta.

Il motore elettrico. Il drone, pronto al debutto e al decollo, è un quadrielica, esattamente come quelli usati per foto e riprese aeree, se non per le dimensioni molto più grandi. Spinto da quattro motori elettrici e alimentato da batterie agli ioni di litio, raggiunge una velocità di 160 chilometri all’ora e ha un’autonomia di 50 chilometri, adatto, quindi, a spostamenti veloci nell’area cittadina. Il costo del modello si aggira attorno ai 14 milioni di dollari, mentre quello della tariffa non è ancora dato saperlo.

Il comando di controllo a distanza. Il drone è senza pilota. Il passeggero sale e indica la destinazione desiderata su un display. La rotta è controllata da un centro comando. I vertici dell’Agenzia dei Trasporti locale, che hanno seguito l’operazione, hanno assicurato che il velivolo “è già stato testato con passeggeri a bordo”, prima di ottenere l’autorizzazione ufficiale. E hanno aggiunto che questi test sono stati effettuati su «voli di migliaia di ore» proprio per garantire l’affidabilità del mezzo.