home

 

Secondo Volvo Cars la mobilità sostenibile passa attraverso l’elettrificazione. La strategia di Volvo prevede l’introduzione di versioni ibride plug-in sull’intera gamma di prodotti, oltre che lo sviluppo di un modello completamente elettrico entro il 2019. Volvo prevede che nel medio termine il 10 per cento dei propri volumi sarà dato da veicoli elettrificati.

 

Volvo Cars ritiene che le vetture ibride plug-in possano offrire ai clienti la migliore combinazione di efficienza, autonomia di percorrenza e comodità. Ad esempio, Volvo XC90 T8 Twin Engine è uno dei SUV a 7 posti più ecologici e più potenti sul mercato, con una potenza di oltre 407 CV e di soli 48 g/km di CO2 emessi allo scarico. Può arrivare a un’autonomia di 43 km in modalità esclusivamente elettrica. Questa combinazione di potenza, efficienza e basso impatto ambientale sarà l’elemento distintivo di tutti i prossimi modelli elettrificati di Volvo Cars.

 

La capostipite delle ibride a ricarica di Volvo è stata comunque Volvo V60 Diesel Plug-in Hybrid, presentata nel 2012, la prima vettura sul mercato a unire motore Diesel, tecnologia ibrida e ricarica elettrica.

Ancora oggi le caratteristiche di base di Volvo V60 D6 Diesel Plug-in Hybrid sono invariate. Si tratta di tre auto in una. Tre tasti alla base della console consentono a chi guida di scegliere la modalità di utilizzo preferita: Hybrid (quella di default), Pure (solo elettrico) o Power (in chiave prestazionale). Il set-up ibrido consente fluidità di marcia e consumi in ciclo combinato di 1,8 litri di gasolio per 100 km; il tasto Power somma i 220 CV del motore cinque cilindri turbodiesel che “tira” l’asse anteriore ai 68 CV del motore elettrico che “spinge” invece l’asse posteriore, per prestazioni da sportiva, con 288 CV e una accelerazione 0-100 poco sopra i 6”; il tasto Pure rende infine possibile una marcia silenziosa in solo elettrico, con 50 Km di autonomia e un uso del tutto normale dell’auto. Volvo V60 è in quel momento un’auto a emissioni zero.

Le batterie si ricaricano con una presa di corrente standard. I tempi di ricarica variano a seconda dell’amperaggio da 3,5 a 7,5 ore.

Dato il successo riscosso, alla V60 D6 Plug-in Hybrid Volvo ha recentemente affiancato su alcuni mercati anche una variante meno potente, la D5 D5 Twin Engine Special Edition, pensata per un pubblico più ampio.

Al di là della affascinante tecnologia ibrida, Volvo V60 Diesel Plug-in Hybrid ha dalla sua un design raffinato e accattivante, una tecnologia di interfaccia uomo-macchina ricca di possibilità e ovviamente il massimo livello di Sicurezza.

 

Håkan Samuelsson, Presidente e CEO di Volvo Cars, ha dichiarato: “Abbiamo imparato molto su come le persone usano le automobili con elettrificazione. Le nostre indagini indicano che le persone guidano le nostre vetture Twin Engine in modalità elettrica per il 50% del tempo di utilizzo, il che significa che i nostri modelli ibridi plug-in offrono già ora un’alternativa concreta ai sistemi di propulsione convenzionali”.


 

 

V60

Massima sostenibilità

La nostra plug-in hybrid, una prima mondiale di lusso, con diesel e alimentazione elettrica. Puoi guidare per massimo 50 km al giorno con emissioni zero, portandola fino a 230 km/h. In più, come tutte le nostre auto, è riciclabile all'85%.

 

SCOPRI DI PIÙ